Contenuto principale

Messaggio di avviso

contributo commercio

        

Si rende noto che con provvedimento della Giunta comunale n. 19 del 2 marzo 2021 è stato approvato l'avviso per poter accedere ai contributi a fondo perduto a sostegno del commercio e dell'artigianato previsti dal fondo nazionale di sostegno alle attività economiche, commerciali e artigianali.

Nell'avviso    pdf (bando erogazione contributo) (503 KB)    è previsto quanto segue: 

Il contributo massimo concedibile a ciascuna attività economica è di € 2.000,00 . Il contributo è cumulabile con ogni altra misura statale e regionale prevista a sostegno della ripresa economica a condizione che la somma delle agevolazioni alla singola impresa non superi il limite del 100% delle spese sostenute.

Il contributo sarà erogato fino a concorrenza massima delle risorse finanziarie disponibili con eventuale riproporzionamento in base al numero di domande pervenute.

In caso di debito (certo, liquido, esigibile) a carico del soggetto richiedente a favore del Comune di Erve (sia di natura tributaria che patrimoniale), si provvederà affinché l’importo del contributo concesso venga decurtato dall’importo del debito.

La presentazione delle domande dovrà avvenire improrogabilmente entro il 06.04.2021.

I soggetti interessati al contributo, al fine di consentire l’istruttoria delle domande, dovranno obbligatoriamente presentare la seguente documentazione:

document All  A  Domanda (58 KB)

document Allegato B (66 KB)

document Allegato C (48 KB)

 -Fotocopia del documento d’identità del titolare/legale rappresentante o soggetto delegato, in corso di validità.

 Le domande di contributo possono essere presentate :

  • Con pec, in formato PDF, firmate dal responsabile legale o soggetto delegato, al Comune di Erve all’indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. utilizzando apposita modulistica predisposta dall’Amministrazione comunale e allegata al presente Bando. La PEC utilizzata deve essere personale. E’ ammessa la presentazione dell’istanza via PEC da parte del proprio commercialista, o di un intermediario, che sia stato appositamente delegato dal richiedente.
  • Con consegna a mano presso gli uffici comunali, previo appuntamento.